· 

La donna dei draghi

I draghi mi affascinano, mi rapiscono, li amo, li adoro ed è come se fossero tutt'uno con me. Quando creo, raramente ho in mente loro, ho delle idee ben precise su cosa fare..la solita illuminazione delle tre di mattina o un idea nata così guardando la natura...ma appunto mai e poi mai parto con l'idea di creare draghetti impertinenti. Eppure generalmente accade, accade sempre più spesso che, liberando la mente, mi nascono dalle mani. Non solo sculture in argilla ma anche dipinti o sotto altre forme.
A maggio dell'anno scorso, ad esempio, era all'imbrunire e avevo bisogno di scaricare energie in eccesso. Dovevo fare un paesaggio astratto per un amica, ho chiuso gli occhi e ho iniziato a dipingere e mi è nato un drago volante dal muso bellissimo.

Un altra volta a fine agosto, volevo rifare una scultura di due ballerini e sono venuti fuori ben due ballerini ...ma draghi, due draghi in amore (qui a sinistra la loro foto).

Se siete su instagram ci sono come ars73 ma mi trovate con l'hastag personalizzato di #thedragonslady. Non nego che ho anche l'idea di tatuarmi un piccolo draghetto che mi tenga compagnia... 

Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    chiara (sabato, 14 gennaio 2017 19:44)

    Fantastica la mia dragonessa!

  • #2

    Lety (domenica, 15 gennaio 2017 01:21)

    Splendida Ale...quello che crei lascia il segno. Trasmette la tua emozione...E le tue opere parlano da sole...

  • #3

    ARSceramicandi (lunedì, 16 gennaio 2017 12:42)

    Grazie ragazze! Mi fa veramente tanto piacere ricevere i vostri commenti. Buon vento.

Condividetemi su...

Seguitemi su...

Collaborazioni